Migranti – In 6 mesi -83% sbarchi e +14% rimpatri

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Negli ultimi sei mesi, quelli corrispondenti all’inizio del lavoro del nuovo governo, “i migranti sbarcati sulle nostre coste sono diminuiti dell’83% rispetto allo scorso anno, e quelli dalla Libia del 92%”. Sono dati, relativi al 30 novembre, forniti dal ministro dell’Interno Matteo Salvini il 5 dicembre in audizione al Comitato Schengen. Secondo i numeri del Viminale, nel 2018 le domande di asilo presentate in Italia sono state 49.636, vale a dire il 60% in meno rispetto al 2017 e delle domande esaminate, molte delle quali risalenti all’anno precedente, nel 7% dei casi è stata riconosciuto lo status di rifugiato, nel 4% la protezione sussidiaria, nel 23% quella umanitaria. I dinieghi sono stati invece il 66%”. Per quanto riguarda le domande di asilo politico invece “l’anno scorso le domande di asilo erano state 130 mila, 81 mila le posizioni esaminate con questi esiti: 8% rifugiati, 9% protezioni sussidiarie, 25% protezioni umanitarie e 58% dinieghi”. Non decollano ancora però i rimpatri: dal 1 giugno al 30 novembre sono state rimpatriate 2.774 persone in posizione irregolare, di cui 1.984 con accompagnamento alla frontiera: i Paesi di provenienza dei soggetti rimpatriati sono Tunisia per il 32%, Albania per il 21% e Marocco per il 13%: in tutto il 14% in più rispetto all’anno passato.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine