Seregno, picchiano 19enne e pubblicano il pestaggio sui social: preso 14enne

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Avevano messo a soqquadro l’oratorio di Seregno e poi picchiato un 19enne: ora uno dei colpevoli è stato identificato e denunciato. Si tratta di un ragazzino di 14 anni, che sabato scorso, insieme ad altri coetanei, ha spinto a terra e colpito al volto più volte un ragazzo, procurandogli la frattura del labbro. Uno dei ragazzini presenti ha ripreso il pestaggio con il cellulare, per poi pubblicare il video sui social, un elemento che è stato fondamentale per risalire al colpevole.

La vicenda è accaduta sabato 1 dicembre. Intorno alle 15, il gruppo di bulletti occupava il campo in cui doveva cominciare una partita di calcetto, in cui doveva giocare anche il 19enne. Quest’ultimo ha così chiesto al gruppo di uscire e poi li ha rimproverati, ottenendo per tutta risposta di essere accerchiato e colpito. Malmenato, il ragazzo ha riportato contusioni e la frattura del labbro, con una prognosi di 5 giorni. Ha poi denunciato il fatto ai Carabinieri, che hanno dato avvio alle indagini che hanno permesso di risalire al 14enne, residente in paese, accusato di lesioni aggravate dalla presenza di altri coetanei che hanno accerchiato la vittima.

Proseguono ora le indagini per identificare gli altri componenti della baby gang. Potrebbero essere una decina, forse tutti minorenni. Tutti rischiano la stessa denuncia e rischiano di essere imputati per concorso morale. I carabinieri stanno visionando il video dell’aggressione, girato con il telefonino da un ragazzo e diffuso su un gruppo di WhatsApp nel quale sono presenti i ragazzi coinvolti.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine