Assigeco, colpaccio solo sfiorato a Forlì (83-79)

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

L’ASSIGECO PIACENZA SFIORA IL COLPACCIO ALL’UNIEURO ARENA, FORLI’ SI IMPONE 83-79

Un’Assigeco Piacenza straordinaria cede solo negli ultimi minuti al cospetto dell’Unieuro Forlì seconda in classifica per 83-79. Ai biancorossoblu non bastano le grandi prove di Murry, Ogide e Formenti.

LA CRONACA – Partono subito fortissimo i padroni di casa che dopo 5 minuti sono già in vantaggio per 14-5 grazie agli 8 punti di Bonacini. La reazione dei ragazzi di Ceccarelli, però, non si fa attendere e, grazie a tre bombe di capitan Formenti, rientrano fino al -1 (20-19). L’Unieuro con Johnson tiene le distanze e chiude il primo parziale sul 24-19.

Nel secondo quarto arriva il primo vantaggio dell’Assigeco con due conclusioni dai 6.75 di Murry (28-29), per poi allungare addirittura fino al +5 con due schiacciate in campo aperto di Lorenzo Turini. Ancora Bonacini in contropiede firma il pareggio (38-38), ma l’ultimo strappo è di Piacenza che va al riposo in vantaggio 45-46.
Nei dieci minuti del terzo periodo domina l’equilibrio, un redivivo Lawson risponde colpo su colpo a Murry e Formenti lasciando il divario invariato (64-65).

Nel quarto decisivo il ferro sputa tante conclusioni aperte degli ospiti, ne approfitta la squadra di Valli che con un break firmato Marini e Oxilia trova il +8 a 3’50” dalla sirena finale. I ragazzi di coach Ceccarelli però non mollano e si riportano a -2 grazie ad Andy Ogide. Marini, MVP del match, mette a segno i liberi dell’82-78 ed è qui a un minuto dal termine che si spengono le speranze biancorossoblu con una palla persa di Murry e l’1/2 ai liberi di Gherardo Sabatini. A fine partita è l’Unieuro a far festa, ma ancora una volta l’Assigeco ha dimostrato di potersela giocare su un altro campo decisamente ostico.

MOMENTO CHIAVE – La partita si decide negli ultimi minuti di gioco: con l’Assigeco a -4, Murry ha spazio per prendersi una tripla aperta ma preferisce scaricare ad Ogide che non controlla il pallone. I 2 liberi di Marini (17 punti, 7 rimbalzi e 5 assist per l’ex Jesi) chiudono di fatto una partita indecisa fino all’ultimo.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Torna ad incidere con una prestazione delle sue Toure’ Murry, autore di 20 punti. Ogide chiude con 15 punti con 7/9 da 2 ma stavolta la fisicità di Lawson e De Laurentiis lo costringono a soli 5 rimbalzi catturati. Grande prova anche di Formenti che mette a segno 17 punti con 3/7 da 3 e 16 di valutazione complessiva.

CURIOSITA’ STATISTICHE – Piacenza trova tantissime soluzioni in transizione e contropiede chiudendo con un eccezionale 23/31 da 2. Nonostante ciò, la partita è stata decisa dagli errori dall’arco negli ultimi 20 minuti dove l’Assigeco ha messo a segno solo una tripla su 14 tentativi dopo l’8/13 del primo tempo. Pari il conto dei rimbalzi delle due squadre (37), ma i 16 rimbalzi offensivi di Forlì sono stati decisivi per i padroni di casa per avere seconde possibilità e non lasciar scappare i ragazzi di Ceccarelli.

PROSSIMO AVVERSARIO – Roseto Sharks, domenica 9 dicembre, alle ore 18 al PalaBanca di Piacenza.

UNIEURO FORLI’ – ASSIGECO PIACENZA 83-79
(24-19, 23-27, 19-19, 19-14)

Forlì: Oxilia 15, Marini 17, Lawson 13, Bonacini 10, Donzelli 4, Johnson 21, Squarcia ne, Piazze ne, Dilas, De Laurentiis 3, Giachetti ne, Tremolada ne. All. Valli

Piacenza: Murry 20, Ogide 15, Antelli 4, Vangelov 4, Ihedioha 7, Diouf ne, Sabatini 6, Turini 4, Graziani ne, Formenti 17, Piccoli 2. All. Ceccarelli

Mikhail Laurenza
Ufficio Stampa
UCC ASSIGECO PIACENZA

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine