Milano: basta bullismo a scuola

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Il ragazzino bullizzato, dopo essere stato convinto dai genitori, ha confidato alle autorità di aver ricevuto l’ordine da parte di alcuni suoi compagni di consegnare tutto l’oro della sua famiglia a scuola. #FacceCaso.

In una scuola nei pressi di Milano è stato accertato l’ennesimo caso di bullismo. Un ragazzo di 13 anni è stato perseguitato da un bullo 14enne, ora ai domiciliari.

Il papà della vittima avrebbe chiesto aiuto alla sua insegnante che, risentita, avrebbe smentito la presenza di atti di bullismo nella propria scuola. 

Il papà avrebbe deciso allora di coinvolgere i carabinieri di Porta Genova, San Cristoforo e la Compagnia di Porta Magenta che hanno scoperto un vero e proprio sistema di estorsione. 

Il ragazzino bullizzato, dopo essere stato convinto dai genitori, ha confidato alle autorità di aver ricevuto l’ordine da parte di alcuni suoi compagni di consegnare tutto l’oro della sua famiglia a scuola. 

La vittima è stata a lungo derisa, picchiata e spesso accerchiata. Per senso di colpa, il ragazzo aveva chiesto la restituzione dei gioielli ma il ragazzino “a capo” della banda gli aveva proposto la restituzione in cambio di un pagamento di 400 euro. 

I carabinieri hanno effettuato dei controlli a scuola e preso in esame il telefono del bullo su cui erano presenti tutti i messaggi intimidatori inviati al 13enne. 

A quanto pare il bullo autore delle minacce e delle aggressioni avrebbe già alle spalle un importante passato criminale. Attualmente viene seguito da un’assistente sociale e dai volontari di un’associazione del carcere Beccaria in vista dell’esame di terza media.

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

L’articolo Milano: basta bullismo a scuola proviene da FacceCaso – Cronache di Scuola Quotidiana.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine