Sentieri Sonori 2018 11 10 (feat. Campos & Elisa Russo)

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Abbiamo proposto come sempre 90 minuti di ottima musica italiana, totalmente incentrati sulle novità, accogliendo due graditi ospiti. Abbiamo presentato i singoli di Roberto Vecchioni con Francesco Guccini, Bar Ponderoso, VanBasten, EgoLevriero, l’EP dei Punkreas, gli album di Cal-Ice (Cal & Ice One), IO e la TIGRE, Leonardo Angelucci e Jacopo Ratini, e la raccolta di Peter Sellers and the Hollywood Party.

Venendo agli ospiti, abbiamo innanzitutto dato il bentornato alla giornalista e scrittrice triestina Elisa Russo, da settembre nuovamente in onda ogni settimana su Radio RAI FVG con Gabriele Medeot, per Rock Revolution – In Orbita. Questo mese ci ha parlato degli album di Artura ed Esterina (feat. Edda).

L’intervista della settimana è stata dedicata ad una delle più belle sorprese di questi mesi, un disco che ci ha veramente conquistati. Si tratta del secondo album dei Campos, uscito ieri per Woodworm Label. Una band nata nel 2011 a Pisa dall’incontro tra Davide Barbafiera e Simone Bettin, già membro di quei Criminal Jokers che abbiamo ospitato nel 2012 (intervista riproposta a settembre nella trasmissione dedicata al loro ex-frontman, Motta, qui il podcast). Il trasferimento di Simone a Berlino non ferma il progetto, che anzi si allarga con l’ingresso di Dhari Vij, bassista australiana con un passato da contrabbassista classica. Il trio comincia così da un lato ad esibirsi dal vivo e dall’altro a lavorare al suo primo album, Viva, che esce nel marzo 2017. Seguono più di 50 concerti in tutta Italia, per i quali il ruolo di bassista è preso da un altro ex-Criminal Jokers, Tommaso Tanzini, di cui vi avevamo anche presentato un interessante disco da solista. Alla fine dell’anno scorso lavorano alla scrittura dei nuovi brani, per poi entrare ad inizio 2018 nel Woodworm studio di Arezzo con Andrea Marmorini (Fast Animals and Slow Kids, La Notte, Wu Ming Contingent), che insieme alla band cura la produzione e la registrazione del secondo album. Umani, vento e piante è un disco veramente sorprendente e convincente, originale ed intenso, che stiamo ascoltando a ripetizione, e che siamo stati felici di presentare con una bella intervista.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine