Roma: dipendente deve avere Tfr ma l’udienza viene rinviata al 2020

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Milano, 10 nov. (AdnKronos) – Ha diritto a ricevere il trattamento di fine rapporto (Tfr), ma per un banale errore della giustizia, dovrà attendere almeno due anni per ottenere quanto gli è dovuto. La prossima volta che potrà far valere le sue ragioni davanti a un giudice sarà solo nel 2020. E’ la storia di Vittorio Alberto Lavazza, 39 anni, residente in provincia di Novara assunto nel dicembre 2012 dalla Ata Italia, società con sede a Roma in liquidazione a seguito di fallimento nel 2016.
Assunto a tempo indeterminato come impiegato, a inizio 2018 tramite l’avvocato Maria Fotia dello studio legale FmLaw ha fatto richiesta per poter ottenere quanto maturato: 1.157,16 euro di Tfr lasciato in azienda e 2.160,83 euro, sempre lordi, a titolo di quote Tfr non versate dalla società fallita al fondo previdenziale. A febbraio scorso il curatore fallimentare ha comunicato al giudice delegato della sezione fallimentare di Roma che il 39enne ha diritto alla prima somma e non alla seconda. Una decisione che, per il difensore, nasconde un’inversione nelle cifre. Un errore banale, ma non semplice da correggere.

The post Roma: dipendente deve avere Tfr ma l’udienza viene rinviata al 2020 appeared first on ArezzoWeb.it.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine