La NATO ha ucciso Gheddafi per fermare la creazione libica della valuta africana con riserva aurifera

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

politicamentescorretto.info 10.11.18

Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei crimini compiuti dell’Occidente. Mentre la Francia guidava i sostenitori della risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per creare una zona di “non volo” in Libia, sostenendo che la sua preoccupazione principale era la protezione dei civili libici, oggi la verità è venuta a galla e bisogna ripensare all’autenticità della loro preoccupazione. Uno dei veri motivi per attaccare la Libia fu il denaro con riserva aurifera voluto da Gheddafi.

Una delle  3.000 e-mail di Hillary Clinton rilasciate dal Dipartimento di Stato, ha rivelato la trama della NATO per rovesciare Gheddafi, alimentata dal loro desiderio di formare la valuta africana sostenuta dall’oro e secondo le riserve petrolifere libiche.

L’e-mail in questione è stata inviata al Segretario di Stato Hillary Clinton dal suo consigliere non ufficiale Sydney Blumenthal dal titolo “Cliente della Francia e oro di Gheddafi”.

Dal  diario di politica estera :

L’email identifica il presidente francese Nicholas Sarkozy a guidare l’attacco alla Libia con cinque obiettivi specifici in mente: ottenere petrolio libico, assicurare l’influenza francese nella regione, aumentare la reputazione di Sarkozy a livello nazionale, affermare il potere militare francese e impedire l’influenza di Gheddafi in ciò che è considerato “Africa francofona”.

Sorprendente è la lunga sezione che delinea  l’enorme minaccia che le riserve di oro e argento di Gheddafi, stimate in “143 tonnellate di oro e una quantità simile di argento”, ponevano al franco francese (CFA) che circola come valuta africana principale.

Ed ecco la sezione dell’e-mail che dimostra che la NATO aveva ulteriori motivi per distruggere la Libia (UPDATE, qui è la cache web ):

L’oro è stato accumulato prima dell’attuale “ribellione interna” e doveva essere utilizzato per stabilire una moneta panafricana basata sul Denaro d’oro libico. Questo piano è stato progettato per fornire ai Paesi africani francofoni un’alternativa al franco francese (CFA).

(Fonte Commento: Secondo gli esperti questa quantità d’oro e argento è valutata oltre i 7 miliardi di dollari. Gli agenti dell’intelligence francese hanno scoperto questo piano ed è stato uno dei fattori che ha influenzato la decisione del presidente Nicolas Sarkozy di guidare la Francia all’attacco contro la Libia: secondo gli esperti i piani di Sarkozy sono stati guidati dai seguenti problemi: 

 1. Il desiderio di ottenere una quota maggiore della produzione petrolifera della Libia,

2. Aumentare l’influenza francese in Nord Africa, 

3. Migliorare la sua situazione politica interna in Francia, 

4. Fornire alle forze armate francesi l’opportunità di riaffermare la propria posizione nel mondo, 

5. Affrontare la preoccupazione dei suoi consiglieri sui piani a lungo termine di Gheddafi di soppiantare la Francia come potenza dominante nell’Africa francofona.

Secondo aggiornamento: vedi https://wikileaks.org/clinton-emails/emailid/652(screenshot di seguito)

Non appena i francesi hanno scoperto i piani economici di Gheddafi, hanno deciso di guidare la campagna contro di lui, avendo accumulato abbastanza buone ragioni per prendere il sopravvento.

Purtroppo, Gheddafi aveva in precedenza avvertito l’Europa  (in una “profetica” conversazione telefonica con Blair) che la sua caduta avrebbe provocato l’ascesa dell’estremismo islamico in Occidente. Un avvertimento che sarebbe rimasto inascoltato; le vite dei civili che vivono in Francia e in Libia, se l’obiettivo più importante sono le tasche dei politici e dell’élite, non contano nulla dopo tutto?

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine