Il Benevento non convince. La Strega sciupa il doppio vantaggio e il Carpi pareggia

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Il Benevento pareggia in trasferta, ma il risultato non soddisfa. Gli stregoni cambiano modulo e si presentano con un 3-5-2 che nella prima frazione di gioco garantisce un sostanziale controllo del match. I sanniti, infatti, dominano e vanno molte volte alla conclusione senza però trovare il vantaggio. Il più attivo è il solito Coda che gioca l’ennesima ottima partita.

Ed infatti il vantaggio giallorosso arriva dopo 8 minuti di gioco della ripresa grazie ad una deviazione fortunata dell’ex Letizia dopo una bellissima conclusione proprio del numero 9 sannita. Gli stregoni trovano anche la seconda rete grazie ad un rigore causato da un tocco di mano di Sabbione. Sul dischetto, ovviamente, si presenta Coda che spiazza Colombi e sigla la prima rete stagionale lontano dal “Vigorito”.

Nel finale il Carpi si fa sotto grazie Concas che tutto solo mette alle spalle di Montipò. In pieno recupero al 47esimo è Vano che trova il diagonale vincente che regala il pareggio insperato al Carpi.

La cronaca – I ragazzi di Bucchi buttano via un doppio vantaggio lasciando sul campo una vittoria che era sicuramente alla loro portata. Ora ci sarà il recupero con lo Spezia: un match che ora diventa fondamentale per la squadra giallorossa.

Al 3′ il Benevento prova a passare in vantaggio con Viola: il capitano giallorosso fa partire un destro da fuori area, ma la conclusione è di poco larga.

Al 12′ il Carpi risponde con Concas che si avvita in area e di testa indirizza verso la porta di Montipò: la conclusione è debole e viene neutralizzata con facilità.

Al 13′ Arrighini va vicinissimo al gol. L’attaccante raccoglie un lancio dalle retrovie, buca centralmente la difesa sannita, resiste ad un contrasto con Volta e conclude: bravo e fortunato Montipò a neutralizzare.

Al 19′ è Coda che cerca la conclusione vincente: la sfera attraversa tutto lo specchio e termina fuori.

Un minuto dopo Coda ci riprova con un diagonale da posizione defilata: Colombi chiude sul suo palo e si rifugia in corner.

Al 30′ Coda ci prova anche da calcio piazzato: Colobi è attento e non si fa sorprendere sul suo palo.

Al 37′ è viola che cerca di sorprendere Colombi con un sinistro potente: il portiere si salva respingendo.

Al 39′ il solito Coda calcia dalla distanza, ma il tiro è alto.

Al 40′ è il turno di Asencio che raccoglie in area una sponda di Tello: l’attaccante si gira e conclude, ma il tiro è fuori bersaglio.

Al 41′ il Carpi ci prova in contropiede. Arrighini si invola verso la porta di Montipò e conclude: bravo il portiere sannita a rispondere con l’aiuto di Billong.

Al 47′ dopo 2 minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi

La ripresa si apre con Pasciuti che dopo 30 secondi cerca di sorprendere Montipò, ma il tiro è fuori bersaglio.

Al 4′ è Mbaye che calcia da lontanissimo, Montipò vola alla sua sinistra e manda in corner.

All’8′ il Benevento va in vantaggio grazie ad una azione molto confusa. L’azione inizia con il solito Coda che calcia da lontano, bravissimo il portiere del Carpi a respingere. La sfera, però, arriva sulla testa di Asencio che non riesce a trovare il tap-in vincente, ma involontariamente serve Letizia che dopo un contrasto con un difensore riesce a mettere in rete dopo una serie di rimpalli.

Al 13′ è ancora Coda che sciupa la palla del 2-0 con una conclusione da centro area che termina alta.

Al 24′ Sabbione tocca la palla in area con il braccio e l’arbitro decreta il calcio di rigore per il Benevento. Dal dischetto si presenta Coda che batte Colombi e porta la Strega sul 2-0.

Al 34′ bellissima azione di Machach che salta due avversari arriva sul fondo e la mette in area un cross arretrato per Concas che calcia, ma viene chiuso da Volta e Sparandeo.

Al 36′ Buonaiuto aggancia in area e riesce a liberarsi di un avversario con un bel numero e poi conclude sul primo palo: attento Colombi a non farsi sorprendere.

Al 39′ ancora Buonaiuto che ci prova dalla sinistra, saltando il suo avversario e provando il diagonale: bravo Colombi a respingere.

Al 40′ arriva il gol del Carpi con Concas che salta indisturbat a due passi dalla porta di Montipò e accorcia le distanze. Nell’occasione del gol Letizia resta a terra e il Benevento è costretto a riprendere il gioco in dieci uomini.

Al 43′ Letizia rientra con una vistosa fasciatura alla caviglia.

Al 47′ il Carpi trova il pareggio con Vano che si invola sulla destra e buca Montipò con un diagonale precisissimo.

Dopo 5 minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Carpi-Benevento 2-2

Carpi: Colombi, Sabbione, Buongiorno (27’st Machach), Concas, Piscitella (14’st Vano), Poli, Arrighini, Pasciuti, Jelenic, Mbaye (32’st Di Noia), Pachonik. A disp.: Serraiocco, Suagher, Frascatore, Pezzi, Ligi, Romairone, Saric, Barnofsky, Wilmots. All.: Castori

Benevento: Montipò, Letizia, Billong, Tello, Coda, Viola, Volta, Costa (8′ Di Chiara) (1’st Sparandeo), Gyamfi, Bandinelli, Asencio (27’st Buonaiuto). A disp.: Puggioni, Gori, Antei, Insigne, Goddard, Nocerino, Ricci, Volpicelli, Filogamo. All.: Bucchi

Arbitro: Fabio Piscopo di Imperia

Reti: 8’st Letizia (B); 25’st Coda rig. (B); 40’st Concas (C); 47’st Vano (C)

Note: Ammoniti: Asencio, Gyamfi, Tello, Sparandeo (B); Sabbione, Vano, Arrighini, Machach (C)

L’articolo Il Benevento non convince. La Strega sciupa il doppio vantaggio e il Carpi pareggia sembra essere il primo su NTR24.TV – News su cronaca, politica, economia, sport, cultura nel Sannio.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine