Clicca per leggere: DICE BENE SALVINI SU MALTA: “MI SONO ROTTO LE PALLE!” INTANTO VEDIAMO LA SITUAZIONE DELLE VARIE NAVI DELLE ONG TANTO RIMPIANTE DAI BUONISTI DELL’ACCOGLIENZA E DEGLI AFFARI

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine


Si fa la conta,le si analizza una ad una e si resta delusi.

Che cosa vado dicendo? Ma la conta delle navi delle ONG perbacco!

Quelli di Radio Radicale con trasmissioni apposite e ben documentate stanno rosicando assai.

 Dove sono finite le SALVIFICHE navi delle ONG che secondo loro avrebbero SALVATO migliaia di migranti e che invece secondo noi hanno contribuito in maniera massiccia ad umentare il numeo di vittime in mare?

 Sono quasi tutte fermate perché fuori regola o meglio fuori legge.

 Dal 26 agosto la AQUARIUS 2 della SOS Mediterranée bandiera di Gibilterra è ferma a Marsiglia

 MOAS ( degli italo-americano Catambrone ) ha abbandonato le acque del mediterraneo ed è andata in quelle del Bengala e meno male… ( si sa gli americani sia pure italo sono pratici e visto che non c’èra più trippa… )

La loro nave PHOENIX attualmente è a Dubai

PROACTIVA OPEN ARMS battente bandiera spagnola è nel porto di Barcellona



 SEA-WATCH 3
battente bandiera olandese autorizzata a lasciare Malta il 20 ottobre è a Bonifacio per uno scalo tecnico con migranti a bordo


 SEA-EYE è ferma a Malaga per mancanza di equipaggio ed a quanto pare di danari

SEEFUCHS anch’essa battente bandiera olandese è ferma nel porto di La Valletta per problemi amministrativi

LIFELINE E’ sotto sequestro a La Valletta

JUVENTA è sotto sequestro dal 2 agosto 2017 nel porto di Trapani In mezzo a tutto questo DISARMO  auspicato dal Ministro Salvini c’è da registrare l’iniziativa battente bandiera italiana. MEDITERRANEA


 

Un rimorchiatore, il MARE JONIO ed una GOLETTA a vela in una operazione di stampo politico voluta dai politici Fratoianni,Palazzotto,Vendola e Muroni con tanto di appoggio dalla banca etica che ha concesso linee di credito per un preventivo costi sui 700 mila euro e con la partecipazione a bordo di volontari,mediatori culturali ( che vorrà dire? ) e udite udite un bel pool di giornalisti della stampa internazionale( ovviamente per documentare le malefatte ipotetiche del duro Salvini )

 LO SCOPO HANNO DETTO GLI ORGANIZZATORI è quello di SBLOCCARE IL BLACK OUT INFORMATIVO sulle rotte marine dei migranti.

 Come dire: gli affari vanno calando e non ci va bene….

 Attualmente il Mare Jonio è fermo nel porto di Licata Il tutto mentre Salvini oggi accusa apertamente Malta di agire da Stato Europeo ( ? ) contro un altro Stato Europeo l’Italia, inducendo i barconi in quelle zone ad indirizzare la prua verso acque italiane

. Con aiuti del tipo carburanti aggiuntivi e bussole per trovare la strada…

 

Salvini ha parlato di atto OSTILE da parte di Malta.

 La guardia costiera maltese avrebbe intercettato una imbarcazione con 13 a bordo poi sbarcati a Lampedusa fornendo loro giubbotti di salvataggio , carburante e bussola invece di portarli al sicuro a Malta.

 Questa la sua dichiarazione su Facebook: Il governo maltese protesta per la mia denuncia di benzina, bussole e giubbotti regalati ai barchini di immigrati per arrivare sulle nostre coste?

 Nessuno può permettersi di darci lezioni, tantomeno Malta. Mi sono ROTTO LE PALLE che il resto d’Europa tratti l’Italia come un campo profughi!

 Se Malta, Francia o altri continueranno a prenderci in giro ne pagheranno le conseguenze in sede europea.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine