Tutto su Paolo Bonacelli: la passione per Londra e tante altre curiosità

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Paolo Bonacelli

Il suo volto è sicuramente noto a tutti, ma ci sono tante cose che non sappiamo sulla sua vita privata: scopriamone alcune.

Alzi la mano chi non lo ricorda in “Johnny Stecchino”, uno dei film più celebri di Roberto Benigni. Stiamo parlando di Paolo Bonacelli, uno degli attori più prolifici di sempre. Ha lavorato molto in teatro e al cinema, ma ha recitato in diversi ruoli anche in televisione, raggiungendo una fama notevole. Ecco tutto quello che sappiamo sul suo conto.

Paolo Bonacelli, biografia

Paolo Bonacelli è nato a Civita Castellana, in provincia di Viterbo, il 28 febbraio 1937, sotto il segno zodiacale dei pesci. È cresciuto nel quartiere romano di Prati e ha frequentato il liceo “Mamiani”.

Nella sua famiglia, nessuno aveva mai avuto velleità artistiche: suo padre era direttore di banca, sua madre ragioniera. Anche i suoi fratelli hanno ben presto trovato un impiego in banca.

Lui ha invece deciso di intraprendere la carriera teatrale dopo aver tentato gli studi in Giurisprudenza. Per questo si è iscritto all’Accademia di Arte Drammatica di Roma ed ha immediatamente esordito a teatro sotto la regia del grande Vittorio Gassman nell’opera “Questa sera si recita a soggetto”.

Dopo una lunga esperienza a teatro, Paolo è stato notato dal regista Mauro Bolognini e ha fatto il suo esordio al cinema, con il film “Fatti di gente perbene”. Lo ricordiamo sicuramente al fianco di Roberto Benigni in “Non ci resta che piangere” e in “Johnny Stecchino”. Ha recitato anche con George Clooney, in “The American”.

Paolo Bonacelli e George Clooney
Fonte foto: https://www.instagram.com/p/BhvtlSQHbzZ/

Nella sua carriera ultracinquantennale ha avuto anche la soddisfazione di ricevere alcuni prestigiosi riconoscimenti. Nel 2008 ha ricevuto il Premio Gassman alla carriera. Nel 2011, invece, gli è stato assegnato il premio Renato Simoni, per la fedeltà al teatro di prosa. Un riconoscimento che segna indiscutibilmente il suo amore e la sua passione per il teatro.

Paolo Bonacelli, vita privata

Nulla si sa sulla vita privata di Paolo Bonacelli, che ha sempre cercato di mantenere la privacy. Non ha account social e la sua pagina ufficiale su Facebook ci riporta alla mente solo alcuni dei suoi grandi capolavori.

Sappiamo però che ha passato parte della sua gioventù a Londra, dove si è trovato subito a suo agio. Di tutte le cose che lo hanno colpito, della cittadina britannica, ricorda principalmente il rispetto delle regole che mostrano gli inglesi. Un dettaglio che lo ha lasciato stupito.

Paolo Bonacelli
Fonte foto: https://www.instagram.com/p/Bf9aLgfgADZ/

Paolo Bonacelli, curiosità

-Da ragazzino l’attore era molto timido, ma il suo insegnante Sergio Tofano riuscì a capirlo e ad aiutarlo ad uscire fuori dal guscio.

-A 19 anni, sua madre lo mandò a Londra per fargli imparare la lingua. Paolo si rese conto della grande occasione che la famiglia gli offrì quando venne chiamato per un provino per un film americano.

-Paolo adora le corse dei cavalli, sebbene consideri questi ultimi degli “animali stupidissimi, isterici come pochi”, come ha dichiarato in un’intervista al blog Pigliapesci. In Inghilterra, la passione per le corse diventa un’occasione di svago per tutta la famiglia, e non solo un’ossessione per le scommesse.

Fonte foto: https://www.instagram.com/p/BhvtlSQHbzZ/, https://www.instagram.com/p/Bf9aLgfgADZ/

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine