Gabicce. Il Pm di Pesaro vuole la prova del Dna per l’adozione dei gemellini

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Il sostituto procuratore di Pesaro, Silvia Cecchi, aveva impugnato nelle settimane scorse davanti al tribunale di Pesaro la trascrizione allo Stato civile di Gabicce Mare dei due gemellini americani la cui paternità è stata attribuita a Blago Kirof di 34 anni e ad Andrea Bartolini di 57.

Gli aspetti oggetto di indagine erano sostanzialmente due: la paternità biologica di uno dei due genitori e la stabilità della coppia gay in base alla nuova legge nazionale.

Per questa ragione il PM Silvia Cecchi ha presentato una memoria al giudice del Tribunale  Giuseppe Fanuli che dovrà decidere se la trascrizione fatta dal sindaco di Gabicce alla stato civile del comune di Gabicce abbia presupposti veri o falsi.

Con questa memoria la Procura della Repubblica di Pesaro chiede la prova del Dna. La motivazione di tale richiesta deriva dal diritto del bambino di conoscere le sue origini.

Con la prova del Dna si vuole stabilire la paternità. Successivamente si dovrà decidere sulla doppia genitorialità delle coppie gay. Ma su questo aspetto si è in attesa del pronunciamento della Corte di Cassazione

L’articolo Gabicce. Il Pm di Pesaro vuole la prova del Dna per l’adozione dei gemellini proviene da Chiamamicitta.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine